Programmazione.it v6.4
Ciao, per farti riconoscere devi fare il login. Non ti sei ancora iscritto? Che aspetti, registrati adesso!
Info Pubblicit� Collabora Autori Sottoscrizioni Preferiti Bozze Scheda personale Privacy Archivio Libri Corsi per principianti Forum
La Pupa e il Secchione
Scritto da Filippo Fadda il 15-09-2006 ore 13:55
La Pupa e il Secchione il titolo di un reality show che va in onda su Italia 1 da qualche giorno. Chi scrive non guarda molto la televisione ed riuscito a farne totalmente a meno per diversi anni, durante i quali Internet stato l'unico mezzo con cui si mantenuto aggiornato sugli accadimenti mondani.

Sebbene non segua per nulla o quasi i reality, quello in oggetto mi ha incuriosito, sia per l'avvenenza delle ragazze, che di certo non passano inosservate, vuoi perch, almeno in parte, mi riconosco nella figura del secchione, e come me probabilmente molti tra i lettori che seguono Programmazione.it.

Sulle pupe non voglio dilungarmi pi di tanto, anche perch non penso vi sia molto da dire. Mi ha soltanto stupito, sino a pensare che si tratti di pura e semplice finzione, quale sia il grado di ignoranza delle stesse. Francamente se fossi una donna mi sentirei offeso d'essere rappresentato da una qualunque di quelle ragazze. Indubbiamente avranno operato un'accurata selezione: delle tante belle donne che ci sono in Italia, non me ne vogliano le interessate, devono aver scelto proprio le pi sceme. Poi per carit dal punto di vista estetico non credo vi sia nulla da eccepire; cotante sono le varianti da soddisfare il gusto di ognuno.

Sebbene all'interno delle coppie si creino situazioni spesso comiche, che rendono piacevole la visione del programma, ci che mi interessa comunque l'aspetto psicologico della vicenda, il quale mi ha fatto, almeno in questa fase iniziale, rivalutare le ragazze, quelle stesse che poco fa ho additato un po' volgarmente. Qualche anno fa lessi un libro di Daniel Goleman, uno di quei testi di psicologia spicciola, nel quale l'autore rivela l'esistenza di un altro tipo di intelligenza, cosiddetta emotiva. Goleman naturalmente usa un approccio scientifico per dimostrare il valore della propria tesi, analizzando le ripercussioni dell'intelligenza emotiva nella vita di tutti i giorni, nella capacit di relazionarsi con gli altri, ecc.

Qualcuno potr dire che i test sul QI lasciano il tempo che trovano - non me ne voglia Eysenck - e comunque non sono e non saranno mai indice del successo che una persona otterr nella propria vita, per i secchioni, soprattutto alcuni tra di essi, non mi sembrano affatto degli stolti. E' sotto gli occhi di tutti, comunque, che le femmine abbiano per dimostrato di possedere una spiccata intelligenza emotiva, quella di cui parlavo poc'anzi. Forse motivate dai 200.000 Euro del premio, ad eccezione di un caso, le pupe hanno saputo avvicinarsi al proprio partner cercando di comprenderlo, di capire perch mostrasse una qual certa chiusura nei loro confronti. Hanno cercato un contatto, anche fisico, si sono adoperate per risolvere i contrasti che si erano, sin dall'inizio, venuti creando.

Gli uomini invece, seppur dotati di un quoziente intellettivo ben pi elevato, dunque di una intelligenza vera e propria, nel significato tradizionale del termine, non sono sembrati in grado di gestire le interazioni con le rispettive compagne, per le quali parrebbero nutrire una forte soggezione, accompagnata da un senso di rassegnazione, quasi a voler sottolineare la propria inferiorit.

Tutto ci mi ha fatto riflettere. Mi sono chiesto come mai dei ragazzi indubbiamente intelligenti (ricordo che due di loro sono soci Mensa), dimostrino, in quel contesto, cos tante difficolt. E' l'intelligenza stessa a bloccarli oppure l'alterigia, che fa guardare loro le pupe dall'alto verso il basso? Forse la commistione delle due cose?

Quei secchioni in fondo sono un campione rappresentativo dell'informatico medio, di quello che in gergo siamo soliti chiamare con il termine americano geek. Se i secchioni, pur vivendo a stretto contatto con le pupe, mostrano cos tante difficolt di interazione, provate a pensare a cosa accade loro nella vita di tutti i giorni, costretti dalle proprie abitudini a vivere un mondo parallelo, distante, che non si incontra mai, con quello non soltanto delle pupe, ma della stragrande maggioranza delle donne.

Quelle in fondo sono ragazze normali, che possiedono se non altro, ad eccezione di un caso, un diploma di scuola superiore. Probabilmente non passano le proprie giornate a leggere, sicuramente sono superficiali, ma sono pur sempre delle ragazze normali, forse pi belle della media, ma non delle aliene.

Io sono addirittura convinto che il programma sar in grado di partorire persino una coppia. Ma nella vita di tutti i giorni, laddove tra persone cos diverse potrebbero verificarsi unicamente fugaci incontri, tutto ci sarebbe forse possibile? Personalmente non credo. Voi che ne pensate?
Precedente: Algoritmi in C
Successiva: Un articolo sui Server Side Includes di Apache
Commenti:  Primi  «  Meno recenti  «  21 - 21 di 21
Intervento di Diego De Zan a.k.a. simulacron del 29-09-2006 ore 08:50, Pinerolo (TO)
Conte
Conte

(632 interventi)
Iscritto il 13-07-2005
Citazione:
Io credo che l'unico luogo comune sia criticare i reality show e fare di ogni erba un fascio...
.....Pu essere....io,per, li trovo stupidi; c' gente a cui piace vedere 'ste cose; dalle mie parti si dice che "....Non tutti i gusti sono alla menta.......".
Se la televisione li trasmette significa che a qualcuno piace,no?
Citazione:
suvvia ragazzi non facciamo i soliti intelligentoni intolleranti verso tutto ci che non riteniamo utile allo sviluppo delle nostre facolt mentali...
Per quanto mi riguarda, le facolt mentali vengono smantellate in quella trasmissione; per caso ho assistito a qualche istante alle prestazioni di una pupa....'na figura obbobriosa....e ho cambiato canale.
Citazione:
in fin dei conti un gioco e va valutato come tale, e un gioco deve essere divertente punto e basta...quei secchioni in realt si stanno divertendo da matti e sinceramente anch'io al posto loro mi sarei divertito, voi no?
No....e non mi sembra che neppure i secchioni si deivertano molto; forse solo una mia idea....
Commenti:  Primi  «  Meno recenti  «  21 - 21 di 21
Copyright Programmazione.it™ 1999-2017. Alcuni diritti riservati. Testata giornalistica iscritta col n. 569 presso il Tribunale di Milano in data 14/10/2002. Pagina generata in 0.618 secondi.