Programmazione.it v6.4
Ciao, per farti riconoscere devi fare il login. Non ti sei ancora iscritto? Che aspetti, registrati adesso!
Info Pubblicità Collabora Autori Sottoscrizioni Preferiti Bozze Scheda personale Privacy Archivio Libri Corsi per principianti Forum
Dieci utili consigli per proteggere i nostri dati (1/2)
Scritto da Rocco Galati il 23-12-2008 ore 08:39
Intel Parallel Studio XE 2015
Si sente parlare, sempre più spesso, di problemi causati dall'utilizzo di carte di credito, dallo smarrimento di dati sensibili e dalla violazione della propria privacy nella Rete. Proteggere le proprie informazioni sta diventando sempre più difficile, soprattutto se non si pone la giusta attenzione anche in quelle cose che, apparentemente, sembrano del tutto innocue. In effetti, molti problemi legati alla sicurezza dei dati si potrebbero evitare semplicemente ricorrendo ad alcuni piccoli accorgimenti ed espedienti, che andrebbero usati anche nelle operazioni più comuni.

Di seguito vi sono riportati dieci interessanti consigli per migliorare la propria sicurezza. Non poco spesso accade di dimenticare di eliminare tutti i dati personali contenuti nella memoria di un dispositivo portatile prima di venderlo. A volte si cancellano solo la rubrica e i messaggi di testo, ma questo, il più delle volte, non è sufficiente. Esiste, infatti, la possibilità di ricorrere ad alcuni hack per riportare alla luce i dati cancellati, un po' come quando si cerca di recuperare dal proprio computer dei file cancellati per sbaglio. Il consiglio è di utilizzare dei software appositi in grado di eliminare in modo permanente tutti i propri dati personali prima di vendere i propri dispositivi.

Ancora, se si sta pagando un servizio o un prodotto online e non si è certi del grado di sicurezza offerto dal sito in questione, è consigliabile far uso di una carta di credito virtuale, che è valida solo per un singolo pagamento. Questo è un metodo abbastanza sicuro, che permette di non avere problemi anche nel caso che qualcuno entri in possesso del numero della propria carta.

Nel caso in cui un malintenzionato riesca ad avere accesso alla propria macchina e cerchi di accedere a file, che contengono informazioni su pagamenti, login e dati personali, è utile non utilizzare nomi di file che sono troppo legati al loro contenuto in modo da non metterli subito in evidenza.
Precedente: La crisi in Italia: dalle previsioni agli effetti reali
Successiva: La grafite come memoria del futuro
Copyright Programmazione.it™ 1999-2014. Alcuni diritti riservati. Testata giornalistica iscritta col n. 569 presso il Tribunale di Milano in data 14/10/2002. Pagina generata in 0.184 secondi.