Programmazione.it v6.4
Ciao, per farti riconoscere devi fare il login. Non ti sei ancora iscritto? Che aspetti, registrati adesso!
Info Pubblicità Collabora Autori Sottoscrizioni Preferiti Bozze Scheda personale Privacy Archivio Libri Corsi per principianti Forum
Alfresco annuncia il suo Business Project Management open source
Scritto da Cristina Rovetti il 26-05-2010 ore 11:37
Parallel Studio XE
Alfresco è un'azienda più che rinomata nel settore dell’Enterprise Content Management (ECM), cioè del software per la gestione del content aziendale; attualmente sta diversificando la propria offerta, proponendo un progetto open source nell'ambito del Business Project Management (BPM), che verrà rilasciato sotto licenza Apache 2.0 e che al momento è stato denominato Activiti BPMN 2.0.

Contribuirà allo sviluppo del progetto anche la divisione SpringSource di VWware, che ovviamente incrementa l’importanza dell’iniziativa e il suo valore tecnico per il mondo degli sviluppatori. Uno dei principali obiettivi consiste nell’implementazione del nuovo standard BPMN 2.0 del consorzio Object Management Group; il nuovo motore BPM sarà tra l'altro realizzato con precise finalità di integrazione nel mondo del cloud computing.

Questo progetto dovrebbe richiamare, secondo le intenzioni dell’azienda, numerosi esperti del settore BPM, ma anche numerosi esperti nel settore del cloud computing. L’idea di utilizzare una licenza Apache e di impostare le attività nell’ambito dell’Open Source daranno a questa piattaforma le garanzie per una sua ottima diffusione tra gli sviluppatori, ma soprattutto le offriranno la possibilità di diventare quasi uno standard di settore.

Questo almeno stando alle dichiarazioni di Tom Baeyens, uno dei leader del nuovo progetto e già artefice di JBoss jBPM. Activiti BPMN 2.0 rappresenterà anche una buona occasione per gli sviluppatori Spring e Java in generale, visto che le loro competenze potrebbero estendersi a nuovi settori, quali per l’appunto il cloud computing e il BPM.

Esiste già in Rete una versione per il download, con cui si possono apprezzare alcune particolari qualità, soprattutto in riferimento al cosiddetto Activi engine (presente in un unico file JAR), cioè il motore che rappresenta il core del progetto, costruito per adattarsi alla scalabilità del mondo del cloud computing e che costituirà la base ottimale per realizzare sofisticati strumenti software.
Precedente: Il protocollo ZigBee: modalità di funzionamento
Successiva: The Book of IMAP
Copyright Programmazione.it™ 1999-2014. Alcuni diritti riservati. Testata giornalistica iscritta col n. 569 presso il Tribunale di Milano in data 14/10/2002. Pagina generata in 0.201 secondi.