Programmazione.it v6.4
Ciao, per farti riconoscere devi fare il login. Non ti sei ancora iscritto? Che aspetti, registrati adesso!
Info Pubblicità Collabora Autori Sottoscrizioni Preferiti Bozze Scheda personale Privacy Archivio Libri Corsi per principianti Forum
Tumult Hype, un IDE per Mac che genera animazioni senza Flash
Scritto da Luca Domenichini il 07-06-2011 ore 10:32
Per creare animazioni in un sito web occorrono due elementi: la giusta tecnologia e i gli adeguati strumenti. Nel passato la scelta più qualificata era Flash, lo standard per RIA maturato tra il 1996 e il 2005 da Macromedia e attualmente detenuto da Adobe e il suo IDE di sviluppo Flex. Con Flash, il programmatore era in grado di elaborare, in animazioni complesse e multimediali, forme vettoriali, testo, immagini raster, audio e video; inoltre il software include un potente linguaggio di scripting interno, ActionScript.

Oggi tuttavia, il mercato ha riconosciuto e affermato l'importanza di questi elementi nel Web e, oltre Microsoft con il suo Silverlight, lo stesso HTML si è evoluto a HTML5, includendo ora tra le altre cose una gestione completa di animazioni e multimedialità. Nel settore delle animazioni, però, appare evidente l'importanza di uno strumento di sviluppo, in grado di facilitare il lavoro del programmatore, altrimenti estremamente complicato in questo frangente.

Per gestire coerentemente le righe di codice HTML, CSS3 e JavaScript necessarie a descrivere una qualunque animazione complessa, per lo meno agli utenti di Mac OS X, viene ora in aiuto il software Tumult Hype, che si presentata con un'interfaccia familiare basata su elementi grafici, drag and drop, timeline, fotogrammi chiave, eventi, canvas (basati su WebKit), che è possibile gestire con estrema scioltezza.

Dietro le quinte però, il software provvede a convertire le scelte del programmatore negli odierni formati standard del Web, ossia appunto HTML, CSS3 e Javascript. Tumult Hype, scritto interamente in Cocoa per sistema operativo Mac OS X, organizza tutte le risorse e il codice JavaScript all'interno di una singola cartella, facile da trasportare sul proprio server di hosting una volta completa. Esso supporta inoltre, in maniera integrata, l'upload su Dropbox.

Per gli sviluppatori avvezzi all'uso di Flash, va detto che la versione corrente di questo IDE, seppur potente, non raggiunge ancora lo stesso grado di completezza: non esistono, ad esempio, i MovieClips, ossia i filmati all'interno di altri filmati, né filtri avanzati per l'uso del blending. Inoltre, vista la grande dipendenza da WebKit, le produzioni effettuate con Tumult Hype potrebbero avere incompatibilità con browser presenti in commercio non basati su questo motore.

Infine, va considerato il fatto che questo prodotto non permette l'uso dell'HTML5 History API, in pratica annullando l'efficacia del pulsante Indietro del browser, allo stesso modo di come fanno le animazioni Flash; ad ogni modo, è disponibile sul Mac App Store al prezzo iniziale di 29,99 dollari.
Precedente: La guerra dei linguaggi secondo Google, un confronto fra C++, Java, Scala e Go
Successiva: Integrare HTML Purifier in applicazioni basate su Zend Framework
Copyright Programmazione.it™ 1999-2014. Alcuni diritti riservati. Testata giornalistica iscritta col n. 569 presso il Tribunale di Milano in data 14/10/2002. Pagina generata in 0.275 secondi.