Programmazione.it v6.4
Ciao, per farti riconoscere devi fare il login. Non ti sei ancora iscritto? Che aspetti, registrati adesso!
Info Pubblicit� Collabora Autori Sottoscrizioni Preferiti Bozze Scheda personale Privacy Archivio Libri Corsi per principianti Forum
Un caro saluto a Steve Jobs
Scritto da Filippo Fadda il 06-10-2011 ore 12:39
Se ne va uno dei pi grandi visionari della nostra era. Di lui si sono gi occupati tutti i principali quotidiani e non c' niente che potremmo aggiungere che gi non sia stato scritto e detto da altri. E' doveroso per ricordarlo, per quello che ha fatto, per quello che ha rappresentato.

Di lui abbiamo parlato inevitabilmente tante volte, in quanto protagonista della breve storia dell'informatica, questa scienza che lui ha contribuito a diffondere, innovando.
Lo ricordiamo in questo spazio, affinch, qualora lo vogliate, possiate salutarlo anche voi.
Precedente: Istogrammi animati con jQuery e CSS
Successiva: Fig, un compilatore basato su F# e LLVM
Intervento di Pietro Rossi a.k.a. sprik del 06-10-2011 ore 13:12, Palermo (PA)
Plebeo
Plebeo
(6 interventi)
Iscritto il 10-06-2008
Ciao zio Steve!
Intervento di Fabrizio Deledda a.k.a. deerdesign del 06-10-2011 ore 15:57
Plebeo
Plebeo

(34 interventi)
Iscritto il 30-05-2005
Grazie di tutto Steve!

Sia nel bene che nel male ...che ci hai lasciato in eredit!

"Stay hungry, stay foolish!"

Sray-Hungry-Stay-foolish_400.jpg
Intervento di promani del 06-10-2011 ore 16:14
Plebeo
Plebeo
(8 interventi)
Iscritto il 14-10-2009
Un uomo e un mito che, nella nostra memoria, non morir mai.
Intervento di matteooooo del 06-10-2011 ore 19:36
Cavaliere
Cavaliere
(135 interventi)
Iscritto il 04-05-2001
poi finita questa ondata emotiva qualcuno ci spiegher quale stato il contributo di Jobs all'*informatica*(scienza).
Intervento di robbio del 07-10-2011 ore 08:05
Plebeo
Plebeo
(30 interventi)
Iscritto il 12-11-2006
matteooooo ha scritto:
poi finita questa ondata emotiva qualcuno ci spiegher quale stato il contributo di Jobs all'*informatica*(scienza).

Non bisogna aver creato qualcosa dal nulla per ottenere l'ondata emotiva che stai vedendo. Ci sarebbe ugualmente(al contrario) anche nel caso il Tappo Bitumato decidesse di ritirarsi. Anzi nel nostro campo le persone del passato che hanno contribuito alla nostra Informatica come sottolinei nel tuo commento sono sconosciuti ai pi e nel caso crepassero o sono gi crepati nessuno se ne ricorda/er se non gli addetti ai lavori.
Anche se non ha creato nulla da zero come tradizione scienzatesca (passatamelo) comanda, Jobs a mio modesto parere stato un collante di molte piccole idee oltre che un motore all'innovazione e allo spirito del fare e innovare tutto a beneficio della concorrenza. Non questo forse una forma di genialit? o intelligenza al di fuori del comune? Non sempre chi crea ha anche tutti gli altri requisiti per essere una persona visibile. In questo Jobs c'ha messo la faccia e ha saputo osare.
Due, e con questo concludo, molta emotivit deriva, sempre a mio modesto parere, dal sentirci tutti inutili di fronte ad un malattia che ti distrugge qualsiasi sia il tuo status di vita o et enagrafica. E forse in questa emotivit c' anche un rimprovero a noi stessi per non aver investito abbastanza nella ricerca per sconfiggerla.
Ovviamente c' anche un p di americanicit (passatemi anche questo) nell'esaltarlo.
Intervento di Pierpaolo Cira a.k.a. pierpaoloc del 07-10-2011 ore 13:48
Marchese
Marchese

(1373 interventi)
Iscritto il 17-01-2006
Purtroppo a volte necessario che passi del tempo affinch alcune persone vengano universalmente apprezzate.

Rispondo a Matteo solo dicendo che negli ultimi 30 anni il cambiamento radicale dei nostri stili di vita si dovuto ad una serie di evoluzioni che hanno avuto ben poco a che vedere con la pura "Scienza dell'informazione" in s. Abbiamo dovuto molto a una componente sociale (che qui ignoriamo) e due componenti "meno umanistiche": l'avanzamento della ricerca nel campo dell'elettronica e delle politiche commerciali che hanno saputo dominare il mercato. E' proprio alle politiche commerciali di Steve Jobs, spesso "visionarie e controcorrente", che dobbiamo una serie di cose.

Tornando a noi, ripeto anche qui il mio pensiero:
"Un saluto a Steve Jobs, un visionario in grado di stravolgere pi volte il mondo, indipendentemente dal fatto che ci questo ci piaccia o meno.".
E lo dico assolutamente da non amante di Apple (indipendentemente dal mio amore per la Pixar).
Intervento di Gaetano Della Cerra a.k.a. dellacerragaetano del 09-10-2011 ore 18:50, Milano (MI)
Plebeo
Plebeo
(1 intervento)
Iscritto il 27-05-2010
Steve Jobs se n' andato presto, troppo presto.
Non tutti apprezzavano i suoi prodotti e la sua politica.
Ma se tutt'oggi le multinazionali inseguono distanziate le sue "creature" tecnologiche, non possiamo non riflettere sulla sua capacit di essere davanti a tutti, di guardare sempre oltre e di riuscire a primeggiare in un mondo che per definizione gi all'avanguardia.
Nessuno indispensabile, ma alcune persone hanno un talento innato e riescono ad avanzare pi velocemente.
Addio Steve.
Copyright Programmazione.it™ 1999-2017. Alcuni diritti riservati. Testata giornalistica iscritta col n. 569 presso il Tribunale di Milano in data 14/10/2002. Pagina generata in 0.15 secondi.