Programmazione.it v6.4
Ciao, per farti riconoscere devi fare il login. Non ti sei ancora iscritto? Che aspetti, registrati adesso!
Info Pubblicità Collabora Autori Sottoscrizioni Preferiti Bozze Scheda personale Privacy Archivio Libri Corsi per principianti Forum
App Engine dà il benvenuto a Google Cloud SQL
Scritto da Luca Domenichini il 11-10-2011 ore 10:25
The Parallel Universe
Rispondendo alle richieste dei propri utenti, riguardo alla possibilità di creare applicazioni più potenti grazie all'interazione con basi di dati, il team di Google App Engine introduce Google Cloud SQL. L'ambiente cloud per lo sviluppo di applicazioni di Google si arricchisce così di un familiare database relazionale, cui dare in pasto i propri archivi senza problemi di gestione e manutenzione dell'hardware.

Il servizio Google Cloud SQL, attualmente in versione limited preview e visibile, insieme a tutti i suoi "cugini", sui Code Labs, fornisce tutte le garanzie di utilizzabilità tipiche del colosso americano: affidabilità e disponibilità costante delle informazioni (grazie a ridondanza di server e sistemi); ambiente MySQL con supporto a JDBC per le applicazioni in Java e DB-API per quelle in Python; comoda interfaccia web di gestione; integrazione con l'ambiente App Engine; funzionalità di importazione ed esportazione mediante mysqldump.

Le funzionalità di Google Cloud SQL permettono archivi fino a 10 GB, con capacità di replicazione sincrona e asincrona e performance simili a quelle del datastore Google App Engine.

Per aderire, è necessario compilare l'apposito modulo di iscrizione tramite l'API Console, aspettando il benestare del team Google. Una volta avuto l'accesso è possibile tenersi aggiornati sulle evoluzioni del progetto tramite il bollettino google-cloud-sql-announce.

L'offerta, secondo quanto riferito sul blog ufficiale, verrà messa a pagamento nel prossimo futuro, con un preavviso di almeno 30 giorni. Per il momento è possibile goderne gratuitamente. La documentazione in Rete è già disponibile sia per i programmatori Java che per quelli Python.
Precedente: Error tracking per migliorare l'esperienza di navigazione in un sito
Successiva: Dart, un linguaggio strutturato per il Web
Copyright Programmazione.it™ 1999-2014. Alcuni diritti riservati. Testata giornalistica iscritta col n. 569 presso il Tribunale di Milano in data 14/10/2002. Pagina generata in 0.185 secondi.