Programmazione.it v6.4
Ciao, per farti riconoscere devi fare il login. Non ti sei ancora iscritto? Che aspetti, registrati adesso!
Info Pubblicità Collabora Autori Sottoscrizioni Preferiti Bozze Scheda personale Privacy Archivio Libri Corsi per principianti Forum
L'altra faccia degli hacker
Scritto da Antonino Salvatore Cutrì il 18-10-2011 ore 11:01
Dopo aver monitorato uno dei più frequentati forum per hacker, che conta ben 250.000 utenti, Imperva ha pubblicato il risultato di uno studio, durato un anno intero, che mostra come gli iscritti al forum discutano principalmente di come effettuare attacchi DDoS (Distributed Denial of Service) o di tipo SQL injection, fornendo addirittura tutorial e consigli per chi vuole iniziare.

Ovviamente questo tipo di forum non è semplice da trovare e non è neanche facilmente accessibile, ma una volta arrivati anche i newbie trovano una grande quantità di informazioni e materiale per iniziare un’attività di hacking. Lo studio infatti mostra come il 25% degli iscritti spenda il proprio tempo proprio a dare consigli agli altri; in generale, le attività più frequenti sono la condivisione delle ultime tecniche e l’apprendimento di nuovi trucchi. Importanti sono anche la vendita e l’acquisto delle informazioni (dati personali, carte di credito, ecc.).

È interessante notare dal rapporto che il 22% degli interventi sono relativi all’hacking di tool e programmi, mentre il 21% riguarda l'hacking di siti web e forum. In generale negli ultimi 4 anni le discussioni sono aumentate del 157% con un aumento di interesse per quanto riguarda il settore mobile (iPhone in primis).

In conclusione l’analisi in questione contrasta molto con l’idea comune che ci si è fatta degli hacker: individui alienati, isolati o che lavorano da soli, o al massimo in piccoli gruppi. Lo studio invece dimostra che essi siano più sociali di quanto si pensi: frequentano forum e chat parlando principalmente delle loro imprese, danno suggerimenti o condividono informazioni.
Precedente: Deep C, uno slide show per approfondire C e C++
Successiva: Utilizzare PHP per interagire con Amazon S3
Copyright Programmazione.it™ 1999-2014. Alcuni diritti riservati. Testata giornalistica iscritta col n. 569 presso il Tribunale di Milano in data 14/10/2002. Pagina generata in 0.189 secondi.