Programmazione.it v6.4
Ciao, per farti riconoscere devi fare il login. Non ti sei ancora iscritto? Che aspetti, registrati adesso!
Info Pubblicit� Collabora Autori Sottoscrizioni Preferiti Bozze Scheda personale Privacy Archivio Libri Corsi per principianti Forum
La Top 20 dei CMS open source più popolari
Scritto da Francesco Argese il 30-11-2011 ore 10:41
Intel System Studio
La service digital agency water&stone ha pubblicato i risultati del quarto studio annuale sui Content Management System open source più popolari. Secondo quanto riportato nel documento pubblicato, WordPress guida la classifica accanto a Joomla! e Drupal, che dominano il mercato.

Il report prende in considerazione 35 CMS, dai quali se ne ricava una classifica dei soli 20 più popolari valutando il market share e la forza del brand. Lo studio si concentra sull'identificazione dei leader di mercato, sia in termini di tasso di adozione sia in termini di mindshare.

Oltre a identificare i leader del mercato, il report rileva altri trend dell'anno in corso nei CMS open source: DotNetNuke guida la classifica dei CMS .NET, con Umbraco che segue da vicino; Liferay e Alfresco si contendono lo scettro tra i CMS Java; Concrete5 risulta il CMS che è cresciuto maggiormente nell'ultimo periodo, mentre e107, Movable Type, TextPattern e Xoops rischiano di lasciare la Top 20 nel prossimo futuro.

Per giungere a questi risultati lo studio prende in esame per ogni CMS diversi parametri, tra cui il numero di download, il numero di installazioni, i servizi di supporto di terze parti e i libri disponibili. Un altro criterio cui viene assegnata molta importanza è la forza del brand, legata alla visibilità sui motori di ricerca, alla popolarità del sito del progetto e alla presenza sui social network. Per ulteriori informazioni sul report si consiglia la consultazione del paper ufficiale in PDF.
Precedente: Zuse, il calcolatore e la guerra
Successiva: Codermetrics: Analytics for Improving Software Teams
Copyright Programmazione.it™ 1999-2015. Alcuni diritti riservati. Testata giornalistica iscritta col n. 569 presso il Tribunale di Milano in data 14/10/2002. Pagina generata in 0.193 secondi.