Programmazione.it v6.4
Ciao, per farti riconoscere devi fare il login. Non ti sei ancora iscritto? Che aspetti, registrati adesso!
Info Pubblicità Collabora Autori Sottoscrizioni Preferiti Bozze Scheda personale Privacy Archivio Libri Corsi per principianti Forum
Una selezione di wiki CMS
Scritto da Francesco Corsentino il 13-12-2011 ore 11:54
Seminario Intel
Un wiki system è un complesso di pagine web, cui hanno accesso uno o più writer. L'esempio più famoso è Wikipedia, il progetto di Jimmy Wales: un'opera maestosa tradotta in 282 lingue, uno dei siti maggiormente visitati al mondo, con oltre 50 milioni di accessi al giorno. Enciclopedia a parte, è interessante il CMS sottostante e le sue funzionalità, che rendono possibile dar vita a un wiki.

In un articolo pubblicato sul portale 1stwebdesigner vengono raccolti ben 14 strumenti software, veri e propri tool che facilitano la collaborazione nella scrittura, condivisione e ottimizzazione della conoscenza. Un wiki può contenere praticamente di tutto: file di testo, contenuti, articoli, elementi multimediali. Una peculiarità di questi sistemi è il meccanismo di versioning integrato: per ogni documento ne viene conservata anche la storia delle modifiche, così risulta semplice poter recuperare una vecchia versione di quel documento.

Al di là di progetti collaborativi quali appunto Wikipedia e affini, un wiki system è ottimo per la gestione della documentazione: molti progetti, informatici e non, basano i propri contenuti sui wiki, che le aziende scelgono per condividere e organizzare il know-how fra colleghi e dirigenti.

Fra i prodotti esaminati nell'articolo citato, uno dei CMS più semplici e usati è DokuWiki, che non necessita di un database, poiché sfrutta semplici file di testo, nei quali si trova il markup delle pagine del wiki stesso. Questa sua peculiarità lo rende perfetto in ambienti in cui non si ha accesso a un database server.

Più complesso è invece TWiki: programmato in linguaggio Perl e distribuito sotto licenza GNU GPL, necessita di un database per memorizzare i dati e rappresenta una validissima alternativa come soluzione per il groupware. Molto usato nelle Intranet aziendali, TWiki prevede numerosi plug-in per estenderne il funzionamento.

Un altro software degno di menzione è PhpWiki, nato da un fork di WikiWikiWeb. Questo strumento lascia molto controllo al programmatore per una completa personalizzazione, soprattutto lato estetico, sul quale può agire un web designer per ottimizzarne il front-end. PhpWiki è scritto in PHP e richiede un database MySQL.
Precedente: Alcune considerazioni a margine di una storia visuale di Android
Successiva: Facebook rilascia un compilatore JIT per PHP
Copyright Programmazione.it™ 1999-2014. Alcuni diritti riservati. Testata giornalistica iscritta col n. 569 presso il Tribunale di Milano in data 14/10/2002. Pagina generata in 0.198 secondi.