Programmazione.it v6.4
Ciao, per farti riconoscere devi fare il login. Non ti sei ancora iscritto? Che aspetti, registrati adesso!
Info Pubblicit� Collabora Autori Sottoscrizioni Preferiti Bozze Scheda personale Privacy Archivio Libri Corsi per principianti Forum
CSS (terza edizione)
Recensito da Alessandro Cipriani il 19-07-2012 ore 09:03
Copertina ISBN: 9788850330256
Autori: Gianluca Troiani
Editore: Apogeo
Lingua: italiano
Anno: 2011
Pagine: 288
Allegati: Nessuno
Questa la terza edizione del libro CSS di Gianluca Troiani, che insegna ad utilizzare i Cascading Style Sheet per sviluppare siti usabili, accessibili, belli, ma sopratutto economici da realizzare e mantenere. A differenza dell'edizione precedente, le specifiche di riferimento sono le oramai consolidate CSS2, affiancate dalle funzionalit dei CSS3 oggi supportate dai pi recenti browser.

Gianluca Troiani nato a Roma nel 1976; laureato in Ingegneria Elettronica e tecnologo esperto, da tempo sperimenta le potenzialit dei CSS come unico strumento di definizione dell'aspetto delle pagine web. Egli ha una profonda convinzione che i CSS siano (insieme all'XHTML) l'unica via di salvezza per i webmaster e gli utenti dei siti web. Dalla maturit professionale di questo ingegnere nato nel 2002 il sito constile.org, attualmente uno dei punti di riferimento per tutti coloro che in Italia si interessano dei fogli stile a cascata.

A detta dell'autore, l'utilizzo corretto dei CSS pu contribuire al miglioramento dell'accessibilit di quello straordinario mezzo di comunicazione di massa noto col nome di "Internet". Questa edizione del libro comprende dodici capitoli e due appendici: i capitoli dal primo al terzo sono introduttivi e dovrebbero essere letti per primi e in ordine, poich propedeutici ai capitoli successivi; i capitoli dal quarto al sesto presentano le tecniche di base per lavorare sul posizionamento dei contenuti, sulla formattazione dei testi e sulla definizione di sfondi e colori; i capitoli dal settimo al dodicesimo illustrano delle tecniche avanzate per creare menu dinamici e layout a pi colonne, differenziare l'esperienza di navigazione e utilizzare effetti speciali come transizioni e formattazioni.

Nel primo capitolo, "Gli standard e i CSS", vengono introdotti i fogli di stile: viene descritto il motivo per cui sono stati creati e quando sono stati introdotti; si sottolinea limportanza della separazione che c fra struttura e contenuto di una pagina web e quindi la necessit di uno sviluppo modulare di un sito internet. In questo capitolo possiamo valutare i vantaggi che otterremmo se per lo sviluppo del web utilizzassimo correttamente i CSS e se sviluppassimo tenendo sempre presenti gli standard.

Nel secondo capitolo, "Le Regole CSS", vengono introdotti i concetti di selettori, propriet CSS e valori. Inoltre vengono elencati i modi con cui associare una pagina XHTML a un foglio di stile.

Nel terzo capitolo, "I Selettori CSS", vengono descritti cosa sono questi strumenti e come vengono utilizzati, quali di essi sono supportati dai browser pi diffusi, come possono essere combinati, cos' e come calcolare la specificit di un selettore al fine di risolvere eventuali conflitti fra regole concorrenti. Infine vengono presentati i nuovi selettori introdotti da HTML5 e come poter estenderne il supporto a browser pi datati.

Nel quarto capitolo, "Tecniche di base: formattazione del testo", vengono descritte le propriet tramite cui caratterizzare il testo di una pagina web. Di grande importanza la descrizione della regola @font-face, la gestione dei whitespace e delle ombre sul testo.

Nel quinto capitolo, "Tecniche di base: definizione dei colori e degli sfondi", viene mostrato come, mediante i CSS, sia possibile controllare il colore di alcuni oggetti, come testo, bordi, sfondi e ombre. Inoltre vi una trattazione molto precisa riguardante gli sfondi multipli.

Il sesto capitolo, "Tecniche di base: il box model", necessario alla comprensione del box model, ovvero come viene interpretato, da parte di un browser, un documento HTML. In questo capitolo vengono introdotti gli elementi di blocco, in linea e rimpiazzati e analizzate le propriet che li caratterizzano.

Il settimo capitolo, "Tecniche avanzate: impaginazione", da tenere sempre a portata di mano. Inizialmente viene descritto come avviene il posizionamento dei vari elementi di una pagina HTML. Succesivamente viene spiegato, passo passo, tramite numerosi esempi, come realizzare layout di pagina: liquidi, a una o pi colonne, o a dimensione fissa. Infine viene descritto l'utilizzo delle griglie di impaginazione, elencando i pro e i contro relativi al loro utilizzo.

L'ottavo capitolo, "Tecniche avanzate: menu di navigazione", una guida, da zero, per la costruzione di men: orizzontali, verticali, a uno o pi livelli, dinamici, a scomparsa, a discesa, con o senza immagini di sfondo.

Il nono capitolo, "Tecniche avanzate: immagini tramite CSS", , secondo me, il capitolo pi interessante di tutto il libro. L'autore parte dalluso corretto degli sfondi con il tag image, poi illustra i metodi per realizzare box con angoli arrotondati e ombre e come usare gli sfondi come se fossero icone. Infine l'autore dedica un'importante sezione alle tecniche per sostituire testo o link ipertestuali con le immagini. Lutilizzo di queste il primo passo da compiere verso la completa accessibilit dei siti web che andremo a sviluppare.

Nel decimo capitolo, "Tecniche avanzate: contenuti generati", vengono esposti i vantaggi che si possono ottenere nellutilizzo dei contenuti generati automaticamente allinterno di una pagina web, in termini di leggibilit dei degli stessi. Si sottolinea lutilizzo di caratteristiche dei CSS utilizzate poco anche dai browser pi diffusi, come ad esempio i contatori. Infine non manca una sezione sulla personalizzazione delle liste, che pu essere sempre utile.

Nell'undicesimo capitolo, "Tecniche avanzate: filtrare i CSS", ci viene mostrato come sia possibile assocciare fogli di stile differenti ad una stessa pagina HTML in base al dispositivo utilizzato. Per il medesimo dispositivo inoltre possibile utilizzare stili alternativi che l'utente pu scegliere in base alle proprie preferenze.

Il dodicesimo capitolo, "Effetti speciali: trasformazioni e transizioni", ci vengono rivelate alcune delle possibilit introdotte dai CSS3, come ridimensionare, ruotare, distorcere, traslare i vari elementi di una pagina, operazione finora affidata a JavaScript o Flash.

Infine le due appendici contengo informazioni riguardanti l'accessibilit di un sito web e un interessante strumento utilizzato per uniformare il comportamento dei browser chiamato Reset CSS di Eric Meyer. L'archivio degli esempi riportati nel libro online.
proIl testo, anche questa volta, si caratterizza per la chiarezza del linguaggio: adatto anche ai meno esperti, ricco di esempi completi di immagini, fa spesso riferimento alle normative sull'accessibilit, ma sopratutto piacevole da leggere. Gli esempi sono scritti seguendo le specifiche di HTML5 e gli esempi di codice JavaScript sono stati riscritti utilizzando JQuery.
controNon un libro per tutte le tasche e rispetto all'edizione precedente mi sarei aspettato qualcosa di pi.
Precedente: Introducing Character Animation With Blender (seconda edizione)
Successiva: La TV digitale terrestre: principi teorici (2/10)
Intervento di Jacopo Cocchi a.k.a. diobrando del 22-07-2012 ore 17:14, Udine (UD)
Barone
Barone
(260 interventi)
Iscritto il 18-09-2004
Ti posso chiedere cosa intendi con "qualcosa in pi"?

Poco su HTML5 e CSS3 o altro?
Intervento di Alessandro Cipriani a.k.a. cipria del 23-07-2012 ore 17:09, Gallipoli (LE)
Plebeo
Plebeo
(2 interventi)
Iscritto il 24-01-2008
Si, in pratica possiamo considerare questa edizione come la precedente precedente rivista con gli occhi dell'HTML5 e dei CSS3, meno qualcosa. Ad esempio manca, rispetto alla seconda edizione, la parte finale dedicata alla creazione di un sito partendo da zero. Sarebbe stato interessante anche un capitolo dedicato al mondo dei dispositivi mobili e maggiore attenzione alle potenzialit dell'elemento canvas. E' un libro che ti da un ottima preparazione di start-up.
diobrando ha scritto:
Ti posso chiedere cosa intendi con "qualcosa in pi"?

Poco su HTML5 e CSS3 o altro?
Copyright Programmazione.it™ 1999-2017. Alcuni diritti riservati. Testata giornalistica iscritta col n. 569 presso il Tribunale di Milano in data 14/10/2002. Pagina generata in 0.159 secondi.