Programmazione.it v6.4
Ciao, per farti riconoscere devi fare il login. Non ti sei ancora iscritto? Che aspetti, registrati adesso!
Info Pubblicità Collabora Autori Sottoscrizioni Preferiti Bozze Scheda personale Privacy Archivio Libri Corsi per principianti Forum
La ricerca per l'autore «"Diego De Zan"» ha prodotto 29 risultati, per un totale di 3 pagine.
Arc.:  Ord. per:  Direz.:  Ris. pag.:  
Pagine:  1  2  3 
Numeri di Dunbar e reti sociali
Scritto da Diego De Zan il 03-07-2009 ore 09:14
Le reti sociali possono essere esaminate seguendo vari criteri; alcuni di essi sono basati sul supporto sociale offerto ai loro utenti; altri sono legati al grado di formalità o di informalità nei loro rapporti. Anche la destinazione della rete sociale o il suo impiego come strumento socio-matematico vengono considerati buoni criteri di valutazione. Nessuno di loro però è stato standardizzato o è abbastanza stabile da dare indicazioni accettate da tutti. Può essere interessante sapere cosa... (continua)
Social Web e intelligenza collettiva (3/3)
Scritto da Diego De Zan il 04-02-2009 ore 09:22
Dopo avere parlato delle tag cloud, guardiamo come vengono usate nella Rete. I siti Wordle, Rainmaker e Tag Cloud Generator le usano, spiegano come adoperarle e permettono all'utente di usarle attivamente; altri ne permettono unicamente un uso passivo. ImageShack, Delicious, Flickr e altri servizi simili consentono agli utenti di costruirne di nuove e di modificare quelle del documento che si sta consultando. Altri ancora permettono di ampliare le tag cloud aggiungendo nuovi termini, ma non... (continua)
Social Web e intelligenza collettiva (2/3)
Scritto da Diego De Zan il 26-01-2009 ore 12:27
Il primo sito a basarsi sull'intelligenza collettiva sembra sia stato Flickr, a cui sono seguiti Del.icio.us e ImageShack; il resto della Rete è andato loro appresso permettendo agli utenti di indicare le scelte, le perplessità o le bocciature attraverso nuvole di etichette (dette tag cloud), i mashup, delle miscele software e hardware, o altri strumenti come il social tagging e il social bookmarking, che si differenziano unicamente per l'oggetto su cui si basano. Nel primo caso sono... (continua)
Social Web e intelligenza collettiva (1/3)
Scritto da Diego De Zan il 16-01-2009 ore 11:27
Il Social Web è basato sulle relazioni sociali; di esse e dell'intelligenza collettiva, su cui si basano, è stata data una buona definizione dal centro omonimo del MIT, il CCI (Center for Collective Intelligence). La loro applicazione al Social Web passa attraverso le tag cloud, di cui si è parlato varie volte in questo sito, sui loro contenitori e sull'uso che ne viene fatto dagli utenti. In questa serie di articoli si parla brevemente delle tag cloud, nella prossima toccherà al resto. Esse... (continua)
Teoria dei giochi ed evoluzione (2/2)
Scritto da Diego De Zan il 25-07-2008 ore 10:19
Quando, nelle situazioni conflittuali della teoria dei giochi, il cambiamento diventa il protagonista, la coevoluzione e la non linearità sono lo strumento principale per la risoluzione dei conflitti. Ciascuno dei competitori si adegua a quello che fanno gli altri, ai cambiamenti dell'ambiente e, in linea generale, alla variazione di tutto quanto gli sta intorno, compreso il numero dei giocatori e delle competizioni che devono essere fronteggiate. Se lo svolgimento del gioco dipende da come è... (continua)
Manda ad un amico  Aggiungi ai preferiti Sottoscrivi la discussione
Leggi tutto (4 commenti)
Teoria dei giochi ed evoluzione (1/2)
Scritto da Diego De Zan il 24-07-2008 ore 10:17
In questo articolo ed in quello successivo viene descritto uno dei tanti metodi usati per trattare i conflitti presenti in ogni problema relativo all’intelligenza e alla vita artificiale; il risultato è ottenuto usando strumenti che sono una via di mezzo tra la teoria dei giochi e la variante evolutiva di interazione algoritmica, chiamata coevoluzione. La teoria dei giochi ricerca le soluzioni ai conflitti tra i competitori inducendoli a prendere decisioni, che si influenzano reciprocamente... (continua)
Manda ad un amico  Aggiungi ai preferiti Sottoscrivi la discussione
Leggi tutto (1 commento)
Sfumature evolutive (3/3)
Scritto da Diego De Zan il 14-07-2008 ore 07:40
La legge dall'equazione logistica di Volterra - Lotka o altre simili, non sono l'unico modello di sviluppo e possono essere tranquillamente sostituite da una legge di potenza, molto frequente in natura, o da qualunque altra risulti valida, per qualche ragione, per descrivere l'evolversi e lo sviluppo di una popolazione di algoritmi. L'esito della competizione varia dall'equilibrio - in cui la competizione dura all'infinito o scompare con i competitori - all'estinzione, passando per... (continua)
Sfumature evolutive (2/3)
Scritto da Diego De Zan il 11-07-2008 ore 09:34
Il calcolo evolutivo, di cui si è parlato nella scorsa puntata, non fornisce, né prova a fornire risultati precisi, ma si limita a cercare soluzioni ottime secondo condizioni o regole note a priori. Se l'obiettivo è noto a tutte le parti, le regole possono benissimo essere determinate durante la risoluzione del problema; in ogni caso, l'algoritmo evolutivo raggiunge il suo obiettivo attingendo esclusivamente dalle informazioni disponibili, similmente a quanto accade nelle tecnologie basate... (continua)
Sfumature evolutive (1/3)
Scritto da Diego De Zan il 25-06-2008 ore 08:53
Questo articolo è la prosecuzione ideale di quanto scritto nell'articolo sulle vite e le intelligenze collettive apparso qualche tempo fa su questo sito. Prima di iniziare è necessario spiegare il significato di alcuni termini:
  • "sfumature" sono, come nell'italiano parlato, variazioni continue all'interno di una gamma di valori;
  • l'aggettivo "evolutivo" è inteso come autoadattamento (senza suggerimenti o aiuti dall'esterno) alle variazioni dell'ambiente circostante e della propria controparte...
 (continua)
Algoritmi genetici in Rete (4/4)
Scritto da Diego De Zan il 13-03-2008 ore 13:20
I GA possono anche controllare la qualità finale degli imballaggi; li si può ibridizzare unendoli ai sistemi adattivi multiagenti, che a loro volta, posso essere messi nei sistemi di produzione, nella logistica e nella loro gestione; possono essere indipendenti tra di loro o collegati in parallelo per cui, i GA ricevono dati dagli agenti, li elaborano e rimandano indietro le eventuali istruzioni correttive. Sistemi di riconoscimento adattivo sono stati anche usati negli studi delle... (continua)
Pagine:  1  2  3 
The Parallel Universe
Copyright Programmazione.it™ 1999-2014. Alcuni diritti riservati. Testata giornalistica iscritta col n. 569 presso il Tribunale di Milano in data 14/10/2002. Pagina generata in 0.083 secondi.