Programmazione.it v6.4
Ciao, per farti riconoscere devi fare il login. Non ti sei ancora iscritto? Che aspetti, registrati adesso!
Info Pubblicità Collabora Autori Sottoscrizioni Preferiti Bozze Scheda personale Privacy Archivio Libri Corsi per principianti Forum
La ricerca per l'autore «"Pellegrino Principe"» ha prodotto 91 risultati, per un totale di 10 pagine.
Arc.:  Ord. per:  Direz.:  Ris. pag.:  
Pagine:  1  2  3  4  5  »  Successive
Guida ad HTML5: eseguire codice JavaScript in background (3/3)
Scritto da Pellegrino Principe il 26-11-2010 ore 11:23
Concludiamo la disamina dei Web Worker evidenziando che gli statement JavaScript, scritti all’interno di un worker, non possono utilizzare l’oggetto window e di conseguenza il suo riferimento all’oggetto document, con le relative API per la manipolazione e gestione del DOM (Document Object Model). Al contempo, il worker ha un suo scope (ambito di risoluzione globale) che differisce da quello della pagina web, e pertanto il riferimento this non farà mai riferimento all’oggetto window, bensì... (continua)
Guida ad HTML5: eseguire codice JavaScript in background (2/3)
Scritto da Pellegrino Principe il 22-11-2010 ore 10:18
Elementi fondamentali dei Web Workers sono: la funzione costruttore Worker dell’oggetto window, a cui passiamo l’URL contenente il codice JavaScript da eseguire in background; la funzione postMessage, che serve per far comunicare la pagina web e il worker attraverso l’inoltro bidirezionale di messaggi; l’evento message, che sarà generato a seguito dell’inoltro, tra di essi, dei messaggi; l’evento error, che sarà generato dal thread in caso di errore. Illustriamo, dunque, l’applicazione di... (continua)
Guida ad HTML5: eseguire codice JavaScript in background (1/3)
Scritto da Pellegrino Principe il 19-11-2010 ore 12:14
Mediante le API, denominate Web Workers, è possibile scrivere codice JavaScript che viene eseguito in background, ovvero in un thread separato di esecuzione, e che non interferisce con l’esecuzione di altri script, che eventualmente girano nella pagina web da cui ha avuto origine. Ciò implica, che se stiamo eseguendo uno script in background, l’interfaccia utente del browser e della pagina web non viene bloccata, ma rimane perfettamente utilizzabile. Pertanto, grazie a queste API, oggi,... (continua)
Manda ad un amico  Aggiungi ai preferiti Sottoscrivi la discussione
Leggi tutto (1 commento)
Guida ad HTML5: storage per le web application (3/3)
Scritto da Pellegrino Principe il 15-11-2010 ore 11:03
Utilizzare gli oggetti di tipo Storage è semplice e immediato e per farlo abbiamo le tre seguenti possibilità:
  • mediante le funzioni setItem e getItem;
  • avvalendoci della caratteristica che consente di aggiungere dinamicamente una proprietà a un oggetto JavaScript semplicemente scrivendola dopo l’operatore punto e assegnandole un valore. Questa metodologia è definita expando properties;
  • avvalendoci della caratteristica che in JavaScript ogni oggetto è internamente implementato come un array...
 (continua)
Guida ad HTML5: storage per le web application (2/3)
Scritto da Pellegrino Principe il 12-11-2010 ore 10:54
Dopo aver esaminato, seppur brevemente, i cookie vediamo cosa offrono di più le API Web Storage: esse definiscono l’interfaccia Storage, da cui vengono implementati gli oggetti localStorage e sessionStorage, proprietà dell’oggetto window. Un oggetto sessionStorage memorizza informazioni che persistono e sono visibili solo nell’ambito della finestra (o tab) e del dominio dove sono state create, e che sono perse se chiudiamo e poi riapriamo la medesima finestra. Di converso, un oggetto ... (continua)
Guida ad HTML5: storage per le web application (1/3)
Scritto da Pellegrino Principe il 08-11-2010 ore 10:32
La specifica Web Storage permette di memorizzare dei dati in un’area di storage in un modo sicuramente più efficiente e semplice rispetto ai cookie. Un cookie o magic cookie è un frammento di dato scambiato durante un processo di comunicazione tra una sorgente e una destinazione. Il suo nome deriva da quello di un dolcetto di origine asiatica, chiamato fortune cookie (biscotto della fortuna). Questo biscotto è così chiamato perché al suo interno è contenuto un bigliettino dove è scritta una... (continua)
Guida ad HTML5: multimedialità, realizzazione di un player video (7/7)
Scritto da Pellegrino Principe il 05-11-2010 ore 12:06
Concludiamo la disamina delle funzioni presenti del file player.js con la seguente funzione formatDuration che consente di formattare con il pattern hh:mm:ss / hh:mm:ss il testo indicante l'attuale tempo di riproduzione e la durata del video. Ricordiamo che questo testo viene inserito all'interno del div con l'attributo id avente il valore c_text_and_duration:
  1. formatDuration: function (d)
  2. {
  3.     // mette lo 0 a min o sec se < 9
  4.     function adjustData()
  5.     {
  6.         if (arguments.length == 1)...
 (continua)
Guida ad HTML5: multimedialità, realizzazione di un player video (6/7)
Scritto da Pellegrino Principe il 29-10-2010 ore 07:54
La seguente funzione setControlsEvents assegna un gestore per l'evento click sul div che contiene i controlli di playback, consentendo di eseguire delle azioni di riproduzione del video, appropriate alla scelta dell'utente:
  1. setControlsEvents: function (ve)
  2. {
  3.     document.getElementById("controls").addEventListener("click",
  4.     function (ev)
  5.     {
  6.         if (ev.target.tagName == "DIV")
  7.         {
  8.             switch (ev.target.id)
  9.             {
  10.                 case "c_play":...
 (continua)
Guida ad HTML5: multimedialità, realizzazione di un player video (5/7)
Scritto da Pellegrino Principe il 25-10-2010 ore 10:07
La funzione seguente, denominata setVideoEvents, consente di assegnare dei listener per la gestione degli eventi che riguarderanno il video. In particolare l’evento loadedmetadata, invocato dopo la ricezione dei metadati scrive nel div c_text_and_duration la durata del video, che è ritornata in secondi tramite la proprietà duration, formattata con il pattern hh:mm:ss; l’evento progress invocato durante il downloading del video fa apparire un’immagine di loader solo se la proprietà networkState è... (continua)
Guida ad HTML5: multimedialità, realizzazione di un player video (4/7)
Scritto da Pellegrino Principe il 22-10-2010 ore 09:54
Analizziamo, ora, in dettaglio la funzione prepareFallbackContent, dove oltre a cambiare l’immagine poster visualizzata all’interno dell’area del video effettuiamo anche le seguenti operazioni: otteniamo con document.styleSheets[0] il primo foglio di stile linkato nel documento dove con gli statement cssRules[6] e cssRules[16] otteniamo rispettivamente la regola per i controlli e la regola per il div della durata del playback, ai quali abbassiamo l’opacità sin quasi a renderli invisibili. Poi con la... (continua)
Pagine:  1  2  3  4  5  »  Successive
The Parallel Universe
Copyright Programmazione.it™ 1999-2014. Alcuni diritti riservati. Testata giornalistica iscritta col n. 569 presso il Tribunale di Milano in data 14/10/2002. Pagina generata in 0.074 secondi.